Home Page

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE
 
PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DELL’INCARICO DI DIRETTORE DELLA “FONDAZIONE VENEZIA SERVIZI ALLA PERSONA ONLUS” CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO – POSIZIONE DIRIGENZIALE

SCADENZA ORE 12,00 DEL 10 GIUGNO 2014

 In esecuzione della deliberazione del Consiglio di Gestione n. 1 del 28/05/2014 è indetta selezione, per titoli e colloquio, per il conferimento dell’incarico a tempo determinato del posto di Direttore della “Fondazione Venezia Servizi alla Persona Onlus” con sede in Venezia – Mestre Via Rampa Cavalcavia n. 9
La selezione è riservata al personale dipendente dell’I.R.E. – Istituzioni di Ricovero e di Educazione di Venezia e dell’Antica Scuola dei Battuti di Venezia – Mestre, con contratto di lavoro a tempo pieno ed indeterminato, appartenente alla categoria D in possesso dei requisiti di seguito indicati.

Al vincitore verrà attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dal C.C.N.L. del settore Commercio, Servizi e Terziario e verranno applicate le disposizioni vigenti per gli aspetti giuridici e previdenziali.
A norma del decreto legislativo 11 aprile 2006, n.198 è garantita pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed al relativo trattamento sul lavoro.

INFORMAZIONI GENERALI
L’IRE - Istituzioni di Ricovero e di Educazione di Venezia e l’Antica Scuola dei Battuti - Ente per la Gestione di Servizi alla Persona, di Mestre - Venezia hanno costituito in data 28 aprile 2014 la “Fondazione Venezia Servizi alla persona Onlus”.
La Fondazione, le cui finalità e operatività si esplicano nell’ambito della Regione Veneto, persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale e intende operare nei seguenti settori:
a) Assistenza sociale e socio–sanitaria;
b) promozione e valorizzazione delle cose di interesse artistico e storico ivi comprese le biblioteche, ai sensi dell’art. 10 comma 1 lett. a) n. 7 del D.lgs. n. 460 del 4/12/1997 e del D.Lgs. n. 42 del 22/01/2004 e successive modificazioni ed integrazioni;
c) ricerca scientifica di particolare interesse sociale di cui all’art. 2 del DPR n. 135/2003;
d) attività di istruzione e di formazione in favore di soggetti svantaggiati.
2.  La Fondazione, in sintonia con i fini istituzionali degli Enti Fondatori:
a) nell’ambito dell’assistenza sociale e socio-sanitaria potrà raggiungere i suoi scopi attraverso l’erogazione di servizi, prestazioni, sovvenzioni economiche, azioni di prevenzione del disagio sociale svolte nei confronti di soggetti svantaggiati quali anziani, disabili, minori, giovani adulti, persone e famiglie in difficoltà;
b) nel perseguimento degli scopi di promozione e valorizzazione di cose di interesse artistico e storico di cui al comma precedente, potrà porre in essere azioni finalizzate alla promozione e divulgazione della cultura, dell’arte e delle conoscenze scientifiche attinenti a tali beni.

OGGETTO DELL’INCARICO
Nell’ambito delle specifiche competenze individuate nel Regolamento di organizzazione e con le risorse umane e finanziarie ad esso assegnate, il Direttore, tra l’altro, ha le seguenti attribuzioni:

  • sovrintende alle attività socio sanitarie ed assistenziali, tecnico amministrative ed economico patrimoniali della Fondazione, di cui è il responsabile, secondo i principi di efficacia, efficienza, economicità in conformità alle linee generali ed ai relativi programmi approvati dal Consiglio di Gestione;
  • è responsabile del raggiungimento degli obiettivi programmatici fissati annualmente dal Consiglio di Gestione;
  • predispone il bilancio economico preventivo ed il conto consuntivo annuale;
  • mantiene i contatti di carattere continuativo con gli uffici pubblici e privati, gli enti e le organizzazioni che interessano le attività della Fondazione;
  • partecipa, senza diritto di voto, alle sedute del Consiglio di Gestione in qualità di segretario verbalizzante;
  • predispone l’istruttoria delle deliberazioni del Consiglio di Gestione della Fondazione e ne cura l’attuazione;
  • mantiene il collegamento tra la Fondazione, i Fondatori e gli organi statutari;
  • assicura la corretta tenuta dei libri e delle scritture contabili della Fondazione;
  • dirige il personale e predispone l’organizzazione degli uffici della Fondazione;
  • adotta gli atti di competenza individuati nel regolamento di organizzazione;
  • svolge ogni altra funzione affidatagli dal Presidente e dal Consiglio di Gestione nonché tutte le operazioni non riservate specificamente ad altri organi.
REQUISITI DI AMMISSIONE
Possono partecipare alla selezione i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana. Sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Possono inoltre accedere, prescindendo dal predetto requisito, i cittadini degli Stati Membri dell'Unione Europea, purché in possesso dei seguenti requisiti ulteriori:
• godimento dei diritti civili e politici nello stato di appartenenza o di provenienza;
• adeguata conoscenza della lingua italiana;
b) idoneità fisica all'impiego. L'accertamento della idoneità fisica all'impiego, con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette, sarà effettuato, a cura della Fondazione, prima dell'immissione in servizio;
c) diploma di laurea conseguito con il vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale secondo il nuovo ordinamento ed essere dipendenti a tempo indeterminato con un’anzianità di servizio di almeno tre anni nella categoria D presso l’Antica Scuola dei Battuti di Mestre - Venezia o presso l’IRE – Istituzioni di Ricovero e di Educazione - di Venezia, anzianità maturata anche con contratti di lavoro a tempo determinato, ovvero diploma di laurea triennale ed essere dipendenti a tempo indeterminato con un’anzianità di servizio di almeno cinque anni nella categoria D presso l’Antica Scuola dei Battuti di Mestre Venezia o presso l’IRE – Istituzioni di Ricovero e di Educazione - di Venezia, anzianità maturata anche con contratti di lavoro a tempo determinato;

L’incarico non può essere conferito a coloro che siano stati esclusi dall'elettorato attivo nonché a coloro che
siano stati dichiarati decaduti dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per aver conseguito l'impiego
stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione
della domanda di ammissione.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
Le domande di partecipazione alla selezione, redatte in carta semplice secondo lo schema esemplificativo allegato, devono essere indirizzate a “Fondazione Venezia Servizi alla Persona Onlus” c/o IRE Uffici Centrali Venezia, San Marco 4301 30124 Venezia o c/o Antica Scuola dei Battuti Via Spalti 1 30174 Mestre Venezia, potranno essere presentate direttamente presso le Segreterie Generali – Uffici Protocollo delle suddette Amministrazioni  o inviate a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, con esclusione di qualsiasi altro mezzo.
Le domande devono pervenire a pena di esclusione, entro il termine perentorio delle ore 12,00 del giorno 10 giugno 2014 .

Nella domanda di ammissione alla selezione i candidati devono dichiarare, sotto la loro responsabilità:
• cognome, nome, data e luogo di nascita, residenza;
• di possedere la cittadinanza italiana o di uno degli Stati Membri dell'Unione Europea;
• il Comune di iscrizione nella liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
• il possesso dell'idoneità fisica per le funzioni attinenti la posizione di lavoro messa a selezione;
• di non essere stati dichiarati decaduti dall'impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
• i titoli di studio posseduti, con l’indicazione della data, sede e denominazione completa dell’istituto o degli istituti in cui i titoli stessi sono stati conseguiti, ed il possesso dei requisiti specifici di ammissione  indicati ai punti b) e c) del paragrafo Requisiti di ammissione di questo avviso;
• la documentazione o i riferimenti documentali relativi
• il domicilio presso il quale devono, ad ogni effetto, essergli fatte pervenire le comunicazioni inerenti la presente selezione;
• il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo n.196 del 2003. Qualora siano comunicati anche dati personali sensibili relativi a terze persone, il candidato deve allegare anche il loro consenso.
Non si terrà conto delle domande non firmate dai candidati.
Sono fatte salve le eventuali conseguenze penali in caso di dichiarazioni false.
La Fondazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata o tardiva comunicazione di cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’amministrazione stessa.

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE
Alla domanda di partecipazione il candidato deve allegare i seguenti documenti in originale o in copia
autenticata nei modi previsti dalle norme in materia o tramite autocertificazione, ai sensi del D.P.R. 445/2000, non assoggettabili all’imposta sul bollo.

1. diploma di laurea come richiesto alla lettera c) del paragrafo Requisiti di ammissione del presente avviso;
2. documentazione che attesti l’anzianità di servizio di cui al punto c);
3. tutti i documenti e titoli accademici di studio e di carriera che ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito;
4. curriculum professionale, datato e firmato, in cui sia sinteticamente descritta la specifica attività professionale, organizzativa, direttiva e gestionale, che comunque deve essere documentata con le modalità previste dall’avviso.

MODALITA’ DI SELEZIONE
L’accertamento della qualificazione professionale e delle competenze dei candidati sarà effettuato da apposita Commissione Giudicatrice, nominata dal Consiglio di Gestione della Fondazione, sulla base di un colloquio e della valutazione dei titoli. Al colloquio verrà attribuito il punteggio massimo di 35 punti mentre ai titoli verrà attribuito il punteggio massimo di 15 punti.
Il colloquio è diretto alla valutazione delle capacità professionali del candidato nella specifica disciplina, anche con riferimento alle esperienze professionali documentate, nonché all’accertamento delle capacità gestionali, organizzative e di direzione del candidato stesso, con riferimento all’incarico da svolgere.
Il colloquio sarà svolto sulle materie che possono interessare la funzione di Direttore ed in particolare, per quanto riguarda le conoscenze teoriche:

  • principi costituzionali, con particolare rifermento ai principi che regolano l’attività amministrativa;
  • fonti di legge e amministrative  che disciplinano l’attività delle IPAB che svolgono prevalentemente funzioni assistenziali;
  • principi di diritto amministrativo;
  • principi che regolano  i contratti delle Pubbliche Amministrazioni, con particolare riguardo  al codice dei contratti di cui al D. Lgs. n. 163 del 2006;
  • principi generali di contabilità economico patrimoniale;
  • fonti di legge e contrattuali di disciplina dei rapporti di lavoro.
Il punteggio attribuito ai titoli sarà ripartito secondo i seguenti criteri:
Titoli di studio                           massimo punti 6
Titoli di servizio                        massimo punti 6
Titoli vari e culturali                   massimo punti 3

La data e il luogo del colloquio verranno comunicate ai candidati con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, ovvero mediante fax o posta elettronica, con preavviso di almeno 5 giorni, all’indirizzo indicato nella domanda di partecipazione. I candidati dovranno presentarsi con un documento valido di riconoscimento.
La Commissione Giudicatrice, a seguito del colloquio e della valutazione dei titoli, individuerà il candidato che meglio di tutti gli altri risponde ai criteri del bando e che ha dimostrato il possesso di tutti i requisiti previsti.
L’incarico può essere conferito anche in presenza di un’unica candidatura o dell’indicazione da parte della Commissione di un unico idoneo.

CONFERIMENTO DELL’INCARICO
Si procederà al conferimento dell’incarico sulla base della decisione del Consiglio di Gestione, previo
accertamento dei requisiti ed adempimenti prescritti a tal fine, mediante stipula del contratto individuale nel
quale saranno previste le modalità e condizioni che regoleranno il rapporto di lavoro e indicata la data di presa
di servizio. Il contratto di lavoro a tempo determinato della durata di anni tre, salvo proroga, prevederà un periodo di prova di 6 mesi.

Gli effetti economici decorreranno dalla data di effettiva presa di servizio.
La mancata assunzione in servizio, senza giustificato motivo, da parte del candidato nel termine stabilito dalla
Fondazione, equivarrà alla rinuncia all'incarico stesso. Per comprovate ragioni il termine per il conferimento
dell’incarico potrà essere prorogato per un periodo non superiore a trenta giorni.
Per quanto non esplicitamente contemplato nel presente avviso si intendono richiamate, a tutti gli effetti, le
norme di legge applicabili in materia.

RAPPORTO DI LAVORO
Il contratto a tempo determinato stipulato per il conferimento dell’incarico pone in essere un rapporto di lavoro
subordinato ed esclusivo.
Il trattamento giuridico ed economico è determinato sulla base dei criteri stabiliti nel vigente C.C.N.L. del Commercio, dei Servizi e del Terziario – inquadramento qualifica dirigenziale. La sede di lavoro prevalente sarà presso gli uffici della sede legale di Mestre - Venezia.

DISPOSIZIONI GENERALI
La “Fondazione Venezia Servizi alla Persona Onlus” si riserva, a suo insindacabile giudizio, il diritto di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente avviso, senza che per i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto. Si riserva, inoltre, di non procedere al conferimento dell’incarico, dopo l’esito della selezione, per motivi oggettivi eventualmente sopravvenuti.

RITIRO DEI DOCUMENTI
Ai concorrenti non sarà consentito ritirare la documentazione prodotta a corredo della domanda fino a che le procedure inerenti la selezione non saranno espletate.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Ai sensi dell’art.13 – comma 1 del D.Lgs n. 196 del 30/06/2003, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso le competenti strutture dell’Ente, per le finalità di gestione della procedura selettiva e saranno trattati presso una banca dati, anche successivamente, per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.

UFFICIO COMPETENTE A FORNIRE NOTIZIE E CHIARIMENTI
Gli interessati possono chiedere notizie e chiarimenti inerenti l’avviso, negli orari di ufficio, fino alle ore 12,00 del giorno lavorativo antecedente il termine fissato per la presentazione delle candidature al seguente indirizzo mail: gfavaretto@irevenezia.it ovvero telefonando ai numeri 041 2404913 – 041 5072102.

Venezia, 3 giugno 2014

IL PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE
f.to Gianangelo Favaretto

 

Domanda di partecipare all’avviso pubblico di selezione per titoli e colloquio per il conferimento dell’incarico di Direttore della “Fondazione Venezia Servizi alla persona Onlus” con contratto di lavoro a tempo determinato – posizione dirigenziale.