COMUNITA' EDUCATIVA

La Comunità alloggio “A. Pompeati” è una struttura residenziale, a carattere comunitario che ha il compito di sostituire, anche temporaneamente, il nucleo familiare, qualora questo sia impossibilitato o non idoneo ad assolvere il proprio compito.
E’ quindi destinata ad offrire alla minore in difficoltà un intervento educativo e rieducativo personalizzato, volto al superamento del disagio e capace di promuoverne l’emancipazione e l’autonomia, con un recupero culturale e psicologico, in vista del suo reinserimento familiare, qualora ciò sia possibile, e sociale.

La Comunità Pompeati è collocata in un immobile di proprietà dell’IRE, nel quartiere di Cannaregio, al numero civico 3352/A, in prossimità della Stazione ferroviaria e di Piazzale Roma.

L’alloggio è dotato di 4 camere da letto, 2 servizi, un ampio soggiorno ed una cucina e può ospitare sino ad otto utenti. Il Servizio (in funzione nelle 24 ore, per tutto l’anno) è destinato a ragazze dai 12 ai 18 anni con problemi di adattamento sociale e psicologico (carenze su base ambientale, disturbi e anomalie dello sviluppo affettivo e relazionale, ritardi dell’intelligenza) e con turbe della personalità e del comportamento riconducibili, per la maggior parte, alla disgregazione e ai gravi conflitti familiari, all’incapacità educativa dei genitori e dell’ambiente sociale.
La Comunità non è strutturata per assistere persone tossicodipendenti, portatori di handicap grave, persone sofferenti di patologie psichiatriche conclamate.Il gruppo di lavoro è composto di 8 educatori professionali, di cui uno con funzioni di coordinamento.

“Il 1° gennaio 2020 IRE e Antica Scuola dei Battuti daranno vita al nuovo Ente I.P.A.V. - Istituzioni Pubbliche di Assistenza Veneziane”Si rende noto che con decreto n. 169 del 09.12.2019 la Regione del Veneto ha disposto la fusione dell’IRE di Venezia con l’Antica Scuola dei Battuti fissando al 1° gennaio 2020 la data di nascita del nuovo Ente: I.P.A.V. - Istituzioni Pubbliche di Assistenza Veneziane - Sede legale Venezia, San Marco 4301
VISIONA IL DECRETO ►